Traversata del Catinaccio

Eccezionale trekking in "formato XXL" che attraversa tutto il gruppo del Catinaccio partendo dal Passo Costalunga per raggiungere la Val Duron e il paese di Campitello di Fassa.

Incredibili guglie di dolomia, forcelle, laghi alpini e scorci incredibili su tutta la Val di Fassa ne fanno uno dei trekking più ambiti e completi che si possano percorrere e che dovrebbe essere presente nel "curriculum" di ogni escursionista dolomitico.

La traversata del Catinaccio prevede il pernottamento nel caratteristico Rifugio Passo Principe a quota 2’600 metri. Da non perdere!

  • Catinaccio
  • 2 giorni
  • Difficoltà media
  • Presenza punti di ristoro nelle vicinanze

  • Numero massimo partecipanti
  • Adatta agli adulti e ai ragazzi

Informazioni sulla traversata del Catinaccio

Traversata del Catinaccio giorno 1

Il punto di ritrovo per il trekking al Catinaccio è presso il parcheggio della stazione a valle della seggiovia Paolina, tra il lago Carezza e il passo Costalunga. Da qui attraverso i sentieri 6 e 552, a tratti abbastanza ripidi, si raggiunge il Rifugio Paolina (2'125 metri).

Seguendo il sentiero 539 si traversa in costa fino al monumento Christomannos. Da qui si prosegue sempre in costa fino alla Baita Pederiva (2'280 metri), caratteristico rifugio dolomitico a conduzione familiare.

L'itinerario del trekking prosegue sul sentiero 541 sotto le imponenti pareti della Torre Finestra e della Roda di Vael per, poi, passare sotto un arco naturale di roccia e salire al Passo Cigolade (2'552 metri), da cui si gode di uno straordinario panorama sulla Valle del Gardeccia.

Dal passo si scende in direzione nord sul sentiero 541 che passa a pochi metri dalle rocce della parete est del Catinaccio. Si raggiunge il Rifugio Vajolet (2'243 metri) e si risale la valle sul sentiero 548 fino al Passo Principe (2'600 metri) e all’omonimo rifugio dove si pernotterà.

Traversata del Catinaccio giorno 2

La mattina seguente si passa sotto le pareti del Catinaccio d’Antermoia che con i suoi 3'004 metri è la cima più alta del gruppo. La traversata del Catinaccio continua sul sentiero 548 che porta al Passo Antermoia (2'770 metri).

Dal passo si scende nella valle glaciale e al lago Antermoia. Superato l’omonimo rifugio (2'497 metri) si risale brevemente lungo il sentiero 580 al Passo di Dona (2'516 metri). Si scende sotto il Sasso di Dona fino al Passo delle Ciaregoles (2'279 metri).

Dal passo, sul sentiero 578, si scende in Val Duron e, percorsa tutta la valle in direzione est, sul sentiero 532, si raggiunge il paese di Campitello di Fassa. Da Campitello con autobus di linea si rientra al Passo Costalunga e al punto di partenza.

Prezzo guida alpina per la traversata del Catinaccio

€ 600 - fino a 3 persone

€ 640 - fino a 4 persone

€ 680 - fino a 5 persone

€ 720 - fino a 6 persone

Dove incontrerai la tua guida alpina per la traversata del Catinaccio

  • Punto di ritrovo Il giorno dell’escursione fatti trovare:
    Area parcheggio Carezza Dolomiti (partenza degli impianti di risalita)
    Via Carezza, 165
    39056 Carezza - Nova Levante, BZ
    dove incontrerai la tua guida.
  • Orario di ritrovo 8.00
  • Coordinate geografiche 46°24'27.5"N 11°35'28.2"E
  • Trasferimento Non ci sono trasferimenti dal punto di ritrovo al luogo dell’escursione.

Cosa portare

  • Pedule trekking
  • Borraccia
  • Viveri
  • Abbigliamento tecnico
  • Ricambio
  • Zaino

Cosa è importante sapere

  • Partecipanti

    A questa esperienza possono partecipare tutte le persone di età superiore ai 16 anni, di qualunque livello e preparazione.

  • Minorenni

    Per i minori di 18 anni, se non accompagnati, è necessaria una liberatoria da parte del genitore o del tutore, da consegnare alla guida prima dell’effettuazione dell’escursione.

  • Equipaggiamento

    Ricorda di portare l’attrezzatura minima indispensabile per effettuare l'attività. Nel caso tu sia sprovvisto dell’attrezzatura segnalacelo, provvederemo noi a procurartela.

  • Prenotazione

    La prenotazione di questa esperienza è individuale, con guida alpina dedicata, può essere effettuata per un numero di partecipanti che non eccede il numero massimo consentito.

  • Prezzo escursione

    Il prezzo indicato è riferito all'escursione con guida alpina dedicata ed all’eventuale trasferimento con mezzo privato della guida. Si intende per prenotazioni fino al numero massimo di partecipanti previsto.

  • Il prezzo non include

    Il prezzo non comprende le spese di viaggio e alloggio, il pernottamento in rifugio, i pasti e le bevande, il servizio taxi, il noleggio dell'equipaggiamento.

  • Sicurezza La guida alpina può annullare o interrompere l'escursione o modificarne l’itinerario qualora non siano garantite le condizioni minime di sicurezza. Visualizza le condizioni e i termini previsti
  • Cancellazione moderata Per questa esperienza sono previsti termini di cancellazione e modifica moderati. Visualizza le condizioni e i termini previsti

Come prenotare la tua guida alpina

Per effettuare la prenotazione di una guida alpina per la traversata del Catinaccio, devi inviare una richiesta che deve indicare i tuoi riferimenti, il numero di partecipanti e la data/periodo in cui vuoi effettuare l’escursione.
Il nostro team ti risponderà subito con la disponibilità della guida, eventuale data di scadenza opzione per la prenotazione, modalità di pagamento, caratteristiche ed organizzazione dell’attività.
Una volta confermata la prenotazione ti invieremo la ricevuta e il voucher di presentazione con i dettagli relativi al servizio, il nome della guida alpina e i riferimenti di contatto.

Ti potrebbe anche piacere...